Il progetto Aurora nasce per portare avanti gli ideali di Aurora Tomaselli, scomparsa il 27 marzo 2010 appena tredicenne per le complicazioni derivate dall'osteosarcoma, patologia che l'ha duramente accompagnata per sei anni.

Questi anni di calvario non l'avevano indurita, al contrario le avevano conferito una grande maturità e sensibilità verso gli altri che avrebbe voluto specificatamente manifestare facendo la ricercatrice e dedicando la sua vita allo studio della malattia che l'aveva colpita.

Il progetto Aurora nasce per realizzare quelle che erano le sue aspirazioni e quindi rivolgiamo i nostri intendimenti specialmente verso la ricerca e verso la prevenzione su vari fronti spiegati in seguito.

In questo percorso collaboriamo con la Direzione Scientifica dell'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma (vedi specifica allegata) che ci affianca con il Prof. Ruggero De Maria - Direttore Scientifico Istituto Regina Elena, con il Dott. Giovanni Blandino - Coordinatore della Ricerca Direzione Scientifica e Responsabile del Laboratorio di Oncogenomica Traslazionale Istituto Regina Elena e con la Dott.ssa Sabrina Strano - Responsabile Chemioprevenzione Molecolare Direzione Scientifica Istituto Regina Elena.

Presso i laboratori dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è in corso un progetto di studio su sarcomi, linfomi ed osteosarcomi al quale collaboriamo economicamente.

L’interesse è in particolare rivolto agli aspetti metabolici ed epigenetici di questo tipo di tumori ed alle loro interconnessioni. L’approccio in vivo è affiancato dallo studio ex vivo su linee cellulari derivate da campioni umani. Allo scopo di mettere a punto ed implementare nuovi approcci terapeutici, si studiano gli eventi genomici (profili di espressione genica e di microRNA) che sorgono durante lo sviluppo del tumore così come quelli che sottostanno alla riprogrammazione metabolica apportata dal trattamento con farmaci chemiopreventivi.

Inoltre, particolare interesse è rivolto all’identificazione di nuovi marker diagnostici e target terapeutici ed all’identificazione di profili molecolari che possano rendere più accurati i criteri della classificazione istologica dei sarcomi.

Il Progetto Aurora prevede anche dei seminari informativi, tenuti nelle scuole medie romane nel corso dell'anno scolastico, che avranno lo scopo di formare gli alunni introducendo concetti di sana alimentazione, pericolosità del tabagismo, droga e alcool (vedi relazioni allegate) relazionandoli con il tumore, in modo da indirizzare gli alunni verso un corretto stile di vita e verso programmi di lavoro e progetti di carattere umanitario formando così la coscienza degli stessi verso valori di solidarietà, valori sempre più rari nella società di oggi.

Al termine dei seminari gli alunni di terza media potranno partecipare ad un concorso, bandito dalla nostra Associazione, chiamato “Premio Ricerca e Prevenzione” che prevede la realizzazione di un elaborato, sui temi introdotti nei seminari, in una giornata, a scelta dell'Istituto, nella prima settimana di marzo.

I Docenti di Italiano e Matematica esamineranno i testi e invieranno i più meritevoli alla Giuria del Premio,che proclamerà i tre vincitori.

I premi, in buoni di acquisto spendibili presso la libreria Feltrinelli di Viale Libia, saranno di euro 200 per il primo, euro 150 per il secondo ed euro 100 per il terzo e verranno assegnati nell'ambito di una manifestazione che si terrà ogni anno in primavera.

Oltre quanto esposto, in collaborazione con altre Associazioni, abbiamo rilevato un appartamento in affitto a Bologna messo a disposizione delle famiglie dei pazienti affetti da tumore in cura presso l'ospedale Rizzoli di Bologna che vengono da tutta Italia. Necessitando di cure lunghe e specifiche, gli ammalati hanno spesso bisogno del sostegno della famiglia e la struttura offre un appoggio proprio per questo.

Abbiamo indetto una borsa di studio presso l'Istituto Regina Elena e un ricercatore lavora direttamente per noi su innovativi e naturali sistemi di cura.

Ci auguriamo di estendere sempre più le nostre iniziative in modo di veder realizzati i progetti nostri e di Aurora per la crescita sociale dei giovani e il conseguente progresso della società.