Alle 2.40 della notte Aurora lascia il mondo terreno, ormai stanca per i tanti anni di sofferenze ma consapevole che il suo più grande sogno, quello di continuare a combattere l’Osteosarcoma, non svanirà con la sua morte. 

La sua forza, la caparbietà, il messaggio di speranza e di vita, che in più occasioni ha trasmesso ad amici e parenti, ci rendono determinati nel continuare a combattere la sua malattia sempre, ogni giorno.

 

 

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

 

A seguire una poesia di Sant'Agostino molto apprezzata da Aurora, sicuramente di conforto per chi, come noi, ha perso una persona molto cara.

 

Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino

Se mi ami non piangere!
Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo,
se tu potessi vedere e sentire quello che io vedo e sento
in questi orizzonti senza fine
e in questa luce che tutto investe e penetra,
tu non piangeresti se mi ami.
Qui si è ormai assorbiti dall’incanto di Dio
e dai riflessi della sua sconfinata bellezza.
Le cose di un tempo, quanto piccole e fuggevoli al confronto!
Mi è rimasto un profondo affetto per te,
una tenerezza che non ho mai conosciuto.
Ora l’amore che mi stringe profondamente a te,
è gioia pura e senza tramonto.
Mentre io vivo nella serena ed esaltante attesa,
tu pensami così!
Nelle tue battaglie, nei tuoi momenti di sconforto e di stanchezza,
pensa a questa meravigliosa casa, dove non esiste la morte,
dove ci disseteremo insieme nel trasporto più intenso,
alla fonte inesauribile dell’amore e della felicità.
Non piangere più, se veramente mi ami!